Le cinque borse classiche su cui investire!

1 maggio 2013 | By More
Bags
Foto by Giorgio Schimenti

Il desiderio di gran parte delle fashioniste come me è quello di possedere delle ICONE, ovvero delle borse classiche che resistano al passare del tempo nella loro bellezza…  Dunque a meno che non ci si possa permettere una nuova IT BAG per ogni stagione, ho deciso di stilare una mini-classifica personale di 5 borse davvero significative che, potendosele permettere, saranno un’investimento molto valido.

1- Chanel Quilted Flap Bag 2.55 (dai 2000 ai 3000 euro)

chanel

E’ praticamente impossibile non essere chic indossando questa borsa.

Non è un semplice accessorio: è uno status symbol!

La 2.55 fu creata da Coco Chanel proprio nel febbraio del 1955, a questa data infatti si deve il suo nome. Questa borsa racchiude in sè un po’ di storia si dice che il tipico matelassé della borsa si ispiri ai giubbotti dei garzoni di scuderia visti da Coco nelle piste da corsa; l’interno di un color bordeaux intenso si ispira alle divise dei bambini dell’orfanotrofio che Coco frequentava da piccola.; la fattura della catena ricordava a Coco i portachiavi dei guardiani dello stesso orfanotrofio. Infine si dice anche che nella tasca sotto la patta di chiusura, Coco fosse solita conservare le lettere d’amore dei suoi numerosi amanti, mentre impiegava la taschina sul retro della borsa per riporre monete e denaro. Fascino, storia e classe allo stato puro…

 

2- Sofia Coppola for Louis Vuitton Top Handle (3400 euro)

LV Sofia CoppolaUn classico indiscutibile è anche il bauletto Vuitton, dalla qualità impeccabile! Qualsiasi bauletto forse vale la pena di fare un piccolo sacrificio… In origine fu lo Speedy, il celebre monogrammato, la borsa preferita da Audrey Hepburn e Sophia Loren. Nasce negli anni ’20 e oggi è un cult più attuale che mai. Il famosissimo monogramma LV si deve a Georges Vuitton, figlio di Louis Vuitton, che nel 1896 creò Monogram, una tela recante proprio il logo LV, e le sacche (Streamer Bag) in tessuto e tela cera. Da allora numerosi designer si sono divertiti a rivoluzionare lo Speedy. La versione da me scelta è però una SC Bag, disegnata dalla regista Sofia Coppola, in pelle di vitello morbida e raffinata…

Una rivisitazione di un classico per un risultato glamour e senza tempo.

3: Birkin Hermés (dai 6000 ai 120mila euro)

Hermes-Birkin

Per presentare Miss Birkin ho bisogno direttamente di una citazione da Sex And The City:

“Non è una borsa, è una Birkin!”

Quindi come Samatha Jones ci insegna, le ordinazioni per speciali modelli di Birkin bag possono superare anche i due anni di attesa, prima di essere evasi. La borsa prende il nome dalla bellissima Jane Birkin che raccontò alla giornalista Dana Thomas la propria versione della creazione di questa icona: nel 1984 durante un volo da Parigi a Londra, dove viaggiava anche Jean-Louis Dumas, lo stilista di Hermès, lei aprì la sua borsa di Hermès dalla quale cadde una moltitudine di fogli e appunti. Dumas allora prese la sua borsa e gliela restituì qualche settimana dopo, con l’aggiunta di una tasca (che da allora divenne standard). Jane Birkin raccontò a Dumas la propria difficoltà di trovare una borsa per il weekend, che fosse allo stesso tempo femminile e comoda. In base alla descrizione del suo ideale di borsa, Dumas ne realizzò il prototipo e gliela fece arrivare a casa… Da allora questa borsa è semplicemente un’idolo per noi donne, praticamente irraggiungibile!

4: FendiPeek A Boo” (da 2000 euro)

fendi-peekaboo

Questo capolavoro della maison romana è solo l’ultima delle IT BAG che Fendi ha creato nella sua storia, e si è rivelata recentemente un grande successo! Prima di lei era il modello Baguette in canvas con logo la più venduta tra le borse Fendi, ma negli ultimi anni la Peekaboo nelle sue svariate versioni è passata al comando… E come biasimare questo grande successo? Questa borsa dal sapore vintage, in pelle color testa di moro o nera, è assolutamente imperdibile. E dalle sfilate si è intuito che il modo giusto di indossarla è lasciandola appena aperta… Fendi infatti vuole mostrare al mondo anche i preziosi interni della Peekaboo.

5: Proenza Schouler Satchel (da 1200 euro)

proenza-schouler

Qualcuno potrebbe dire che è troppo presto per chiamare questa Satchel un classico… Ma ho voluto lasciare un posto anche agli stilisti (ormai non più) emergenti di Proenza Schouler. Questa borsa ha avuto tantissimo successo tra le celebrities di tutto il mondo, forse grazie al sapore metropolitano e al minimalismo libero da fronzoli, che la rende perfetta per ogni occasione. Sono sicura che anche la Satchel un giorno sarà considerata un classico senza tempo…

E voi siete d’accordo con questa selezione o pensate che ci siano delle clamorose e imperdonabili esclusioni?

State sicure che è stato difficilissimo scegliere solo 5 modelli per una bag-addicted come me… Ma ancora non mi pento di questa mini classifica!

 

Tags: , , , , , , , , ,

Category: Fashion

About the Author ()

Toscana DOC from Siena, 27enne ricercatrice universitaria, Pesci/Gemelli, amante di moda, cinema e musica, gossip e divertimenti! Amo il mare e non posso stare lontana dal mio adorato Tirreno più di una settimana! Figlia unica ma non troppo... la mia gatta Ursula è una fidata sorella che mi supporta silenziosamente ma con affetto!

Leave a Reply