DYI Knitting time: Sciarpa con lana pallino

7 dicembre 2012 | By More

 

L’inverno è ormai alle porte e con il freddo che aumenta non si può rinunciare a una sciarpa di lana bella calda. Perchè quest’anno non provare a crearsela con le proprie mani, per sè o magari per regalarla a un’amica? Ormai il knitting, ossia fare la maglia ai ferri, è diventata una vera moda anche tra le star, perciò anche la lana si fa più fashion. Facendo un giro in merceria ora si trovano diversi tipi di lana che, con lavorazioni differenti ma senza troppo sforzo, creano effetti davvero artistici. Un tipo di lana veramente particolare è la lana pallino, che crea una lavorazione a spirale molto carina e originale. Avere già una base su come fare la maglia è sicuramente d’aiuto, ma anche i meno esperti possono riuscire a crearsi una sciarpa con questa lavorazione.

Il filo si presenta come una retina chiusa, perciò prima di poterlo lavorare bisogna aprire la retina per una lunghezza di circa 50 cm. Aprirla di più sarebbe inutile, perchè tende a richiudersi, quindi è meglio avanzare poco alla volta.

 



 

Per iniziare si possono usare diverse tecniche, per esempio si può annodare l’inizio del filo e dare un paio di punti, semplicemente con ago e filo di cotone, per fermare il nodo, oppure iniziare a lavorare le maglie per l’altezza della retina e poi continuare con quelle orizzontali, in modo da legare l’inizio. La stessa regola vale nel momento in cui si debbano unire due fili e per la fine del lavoro.

I ferri da utilizzare non hanno una misura precisa, ma se sono grossi rendono più agevole il lavoro. Una volta trovati quelli che si intendono utilizzare, bisogna infilare il ferro che si tiene a sinistra dentro le maglie più in alto della retina dal lato dove non ci sono i pallini. Il ferro va infilato dal davanti verso il dietro (dal dirittto) e il numero di maglie da prendere dipende dallo spessore che si desidera dare alla sciarpa: per ottenere uno spessore medio bastano 6 maglie.

 

Procedere come la maglia classica: infilare il secondo ferro, quello di destra, dentro l’ultima maglia inserita sull’altro ferro (ora risulta essere la prima verso la punta del ferro), infilate il primo anello libero della retina sul secondo ferro, fatene passare la punta sopra il filo appena infilato ma sotto quello presente in precedenza sul ferro e fatelo scorrere verso l’alto così da far scivolare il filo fuori dal primo ferro.

 


Infilare il secondo ferro non nel primo anello libero, che in realtà è parzialmente infilato nel ferro stesso, ma nel secondo e ricominciare a procedere come per la maglia classica (vedi spiegazione precedente). Ripetere fino ad aver sfilato tutte le maglie dal primo ferro. A questo punto basta ripetere i passaggi precedenti fino all’esaurimento del filo.

 


Un solo gomitolo di filo non sarà sufficiente per terminare la sciarpa: prendendo 6 maglie per volta occorrono 3 gomitoli per realizzare circa 1,80 m di sciarpa.

Attenzione a non farvi scappare neanche una maglia, altrimenti bisogna rifare tutto!

In poche ore ecco realizzata una sciarpa sofisticata di cui possiamo scegliere, senza pericolo di esaurimento scorte, colore, dimensione e lunghezza. La parola chiave per trovare il modello da noi preferito è una sola: provare!

Tags: , , , ,

Category: DIY

About the Author ()

Una piemontesina 23enne che nel suo futuro vede ago e filo e magari qualcosa di più... Intanto divide il tempo libero tra l'amore per i gatti e la passione per le arti, i libri, la musica, il cinema e le serie tv, possibilmente in inglese. Ha un animo un po' vittoriano, è emotiva all'inverosimile e non vive senza creatività e fantasia, ma per lei il bicchiere è sempre mezzo vuoto. Le piace ascoltare ma una buona chiacchierata non si nega a nessuno! Le hanno detto che è strana, ma in senso positivo...almeno crede!

Leave a Reply