BIODERMA, Acqua Micellare Sensibio H₂O per pelli sensibili, la recensione

23 ottobre 2012 | By More

 

Qualsiasi prodotto noi utilizziamo per struccarci deve:

1. Struccare in poche passate

2. Non irritare

3. Non seccare (no alla “pelle che tira”)

L’ acqua micellare di Bioderma per pelli sensibili ha tutte queste qualità.

È adatta ad ogni tipo di pelle, da quella grassa, mista a secca, non unge e lascia una gradevole sensazione di freschezza.

La pelle al tatto è elastica e morbida, non si ha subito l’esigenza di mettere la crema idratante, e questa è una soluzione molto interessante soprattutto per le pelli secche.

 

 

Grazie alla sua delicatezza, la Sensibio H₂O di Bioderma  può avere vari usi: oltre che come struccante può essere utilizzato come detergente viso al mattino oppure come rinfrescante in estate per eliminare i residui di crema solare dal viso.

Per esperienza personale, vi posso dire che strucca perfettamente il fondotinta minerale dopo massimo due passate e il trucco occhi, anche waterproof ( è sufficiente poggiare il dischetto sulla palpebra per qualche secondo e va via tutto).

Per quanto riguarda il fondotinta in crema o liquido, è necessario fare più passate, per cui se volete evitare un uso “eccessivo” di prodotto e dischetti, potete optare per uno struccante più strong a risciacquo e successivamente potete passare sul viso un dischetto imbevuto di acqua micellare per eliminarne i residui e ridurre eventuali rossori.

Come qualsiasi altro prodotto di questo tipo, è sempre opportuno sciacquare il viso per eliminare ogni residuo di trucco ed ottenere un risultato di maggiore pulizia.

Dopo di che, è possibile anche saltare lo step del tonico ed applicare direttamente la crema idratante.

 

 

Coloro che prestano molta attenzione all’INCI non hanno un’adorazione per questo prodotto.

Secondo il biodizionario, la maggior parte delle sostanze sono verdi, ma la presenza del peg-6 caprylic/capric glycerides, del propylene glycol, del disodium edta e del cetrimonium bromide, sostanze con pallino rosso e quindi non biodegradabili, rende l’acqua micellare non del tutto naturale.

Ecco l’INCI nel dettaglio:

water (aqua), peg-6 caprylic/capric glycerides, cucumis sativus (cucumber) fruit extract, mannitol, xylitol, rhamnose, fructooligosaccharides, propylene glycol, disodium edta, cetrimonium bromide

Le sostanze “non bio” si trovano per lo più nella parte finale, quindi non in quantità elevate, per questo motivo non è del tutto da “condannare”.

La confezione da 250 ml costa intorno ai 13/15 euro e si può trovare nelle farmacie o parafarmacie.

Nel complesso lo trovo davvero un buon prodotto:

– deterge in maniera delicata

– attenua i rossori “post-struccaggio”

– può avere vari usi

– è adatto ad ogni tipo di pelle (fattore da non sottovalutare).

L’acqua micellare di Bioderma è diventata un vero e proprio “must” della detergenza viso.

Tags: , , , , , , , , ,

Category: Beauty Review

About the Author ()

Pugliese 29enne,dinamica,schietta,adora lo sport,le lingue straniere,grande appassionata di serie TV dai generi più svariati,ama la musica,quella che ti mette di buonumore o che ti fa viaggiare con la fantasia.Il make up? Quel tocco di colore che nasce dalla fantasia.

Leave a Reply