Olimpiadi Londra 2012: se la moda avesse le proprie Olimpiadi, ecco quali sarebbero le gare

13 agosto 2012 | By More

 

E’ difficile non essere ossessionati dalle Olimpiadi nell’ultima settimana, con tutti quei nuotatori che se ne vanno nuotano in giro a torso nudo, ma fortunatamente si riesce a distogliere l’attenzione quel tanto che basta per scoprire un pezzo di Aliza Licht
aka DKNY PR Girl su un altro tipo di sport che conosciamo tutti troppo bene: la gara di moda.
Come adulti di professione, noi non “pratichiamo” uno sport, ma saltiamo enormi ostacoli ogni giorno, soprattutto nella moda,” dice Licht, aggiungendo che “dopo la Settimana della Moda vi assicuro che tutti noi meritiamo dei premi o almeno una T-shirt cool che dica ‘Sono sopravvissuto alla Fashion Week’. La metterei assolutamente, se mi andasse bene.” Non sei l’unica, Aliza. Non sei l’unica.
Sinceramente, qualsiasi ragazza che abbia mai camminato in quelle zeppe armadillo di McQueen merita una medaglia d’oro onoraria, anche se forse avrebbe difficoltà ad arrivare sopra il podio senza inciampare. Ma le gare modaiole di proporzioni olimpiche sono diverse, dallo scrivere un blog, all’aggiornare Twitter, al navigare su internet, e sì, al passare con successo da un party a un altro. Queste cose richiedono valide capacità, o no? Per questo, dopo le Olimpiadi dello sport, è giusto far iniziare le Olimpiadi della Moda, con un piccolo aiuto da Aliza che è stata così gentile da suggerire alcune categorie. Ci sono gli osservatori di gara, i concorrenti alla moda, persino un sistema di punteggi. Ora mancano solamente dei metalli preziosi e alcuni buoni sponsor. Tiffany? Cartier? State leggendo?

Competizione: Piantonamento in Prima Fila sui Social Media
Obiettivo: mandare il maggior numero di tweets/instagrams nell’arco di tempo di una sfilata
Punti aggiunti per: hashtag intelligenti, retweet multipli, appropriata frecciatina usata in una luce imprevedibile
Penalità per: errori di autocorrezione, uso eccessivo di Valencia
Favoriti per la vittoria: DKNY PR Girl, John Jannuzzi, Joe Zee

Competizione: Pavoneggiamento in Street Style
Obiettivo: Finire in tutto il web sui maggiori blog di street style
Punti aggiunti per: essere su The Sartorialist, Tommy Ton, Street Peeper e, ovviamente,venire fotografati da Bill Cunningham per il Times
Penalità per: Camminare avanti e indietro fuori dal Lincoln Center o le Tuileries (tu sai chi sei), indossando la visiera Vader di Balenciaga
Favoriti per la vittoria: Miroslava Duma, Anna dello Russo, Giovanna Battaglia

Competizione: Stagista Tuttofare
Obiettivo: Accontentare più super ricchi possibile in un periodo di 12 settimane, efficienza generale, ricordare nomi, e vivere di ramen
Penalità per: richiedere una causa collettiva contro il proprio primo dittatore datore di lavoro
Favoriti per la vittoria: i nostri stagisti, ovvio!

 

Competizione: Diplomando in Redattore di Bellezza
Obiettivo: Trovare 30 modi per descrivere un rossetto rosso, simulare convincentemente interesse in 100 nuove collezioni di smalti
Punti aggiunti per: ottenere campioncini dell’ultimo smalto di Chanel prima di chiunque altro,descrivere i trend di rasatura pubica senza far vomitare nessuno
Penalità per: rifiuto di condividere gadget di bellezza con colleghi che ne hanno meno diritto
Favoriti per la vittoria: Jean Godfrey-Juna, Eva Chen, Emily Weiss

Competizione: Maratona di Sfilate
Obiettivo: prenotare e camminare effettivamente a tante sfilate come se si dovesse fare una vera maratona. In stiletti da 12 cm.
Punti aggiunti per: Chiudere e/oaprire Prada, Chanel, Calvin Klein. Venire pagata veramente.
Penalità per: Cadute, fuoriuscite di una intera tetta, soccombere a una dieta di sedano e sigarette
Favoriti per la vittoria: Karlie Kloss, Natasha Poly, Daiane Conterato

Competizione: Sfida tra Designers
Obiettivo: Capire cosa vuole Anna Wintour
Punti aggiunti per: Dettare mode, far incavolare i redattori perchè le proprie sfilate sono troppo esclusive.
Penalità per: venire un po’ troppo “ispirati” dai propri colleghi, uscire con Kim Kardashian
Favoriti per la vittoria: Marc Jacobs, Nicholas Ghesquiére, Phoebe Philo

 

Competizione: Saltellamenti tra Fashion Party
Obiettivo: Mantenere l’integrità professionale tracannando gratis champagne e martini che normalmente non ti potresti permettere
Punti aggiunti per: schivare tutti i mini cheesburger e uova di quaglia che passano dalle proprie parti, afferrando swag bag come se non ci fosse un domani
Penalità per:Inciampare, dare il proprio numero a , fare il balletto di Elaine di fronte al proprio Redattore Capo
Favoriti per la vittoria: Derek Blasberg, Andrew Bevan, i Brant Brothers

Competizione: Abbattimento di Blogger
Obiettivo: Raggiungere più visite uniche e visione di pagine degli avversari in un post
Punti aggiunti per: Non dormire, sviluppare il tunnel carpale, creare notizie quando non ci sono notizie, ottenere una foto attuale di Choupette
Penalità per: Perdita della vista a forza di scrutare Twitter, manomissione dell’indicazione dell’orario, versarsi addosso il caffè
Favoriti per la vittoria: Susie Bubble, The Cut, e noi, ovviamente!

Competizione: Attività nel Backstage
Obiettivo: Applicare extension di capelli/code di cavallo in tempo record, vestire ragazze che ne hanno apparentemente perso la capacità
Punti aggiunti per: Convincere le modelle a indossare le scarpe di Kanye, decolorare e ri-colorare sopracciglia con una minima perdita di sopracciglia
Penalità per: Bruciature dovute a vari strumenti per capelli bollenti, scotch biadesivo visibile, ciglia finte difettose, nail art sbavata.
Favoriti per la vittoria: Pat McGrath, Guido, Val Garland

Competizione: Fotografi di Moda Fuori di Testa
Obiettivo: Rubare più scatti possibili di stagisti dell’industria, modelle e persone di qualche interesse nei paraggi, nonostante la loro velocità e i loro sforzi di evitarvi
Punti aggiunti per: strappare un sorriso ad Anna Wintour o Victoria Beckham, catturare VIP celebri in posizioni compromettenti
Penalità per: Spingere e sgomitare, rubare la scena ai propri subordinati con abiti che catturano l’attenzione o stranezze
Favoriti per la vittoria: Terry Richardson, Bill Cunningham

…e che vinca il più fashion!

fonte: www.fashionista.com

Tags: , , , ,

Category: Eventi, Fashion

About the Author ()

Una piemontesina 23enne che nel suo futuro vede ago e filo e magari qualcosa di più... Intanto divide il tempo libero tra l'amore per i gatti e la passione per le arti, i libri, la musica, il cinema e le serie tv, possibilmente in inglese. Ha un animo un po' vittoriano, è emotiva all'inverosimile e non vive senza creatività e fantasia, ma per lei il bicchiere è sempre mezzo vuoto. Le piace ascoltare ma una buona chiacchierata non si nega a nessuno! Le hanno detto che è strana, ma in senso positivo...almeno crede!

Leave a Reply